CISL ROMAGNA

Ultime News

E' favoreggiamento per chi mente sulla dinamica di un infortunio

01 agosto 2020

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione, che nella sentenza n. 22253/20, depositata il 23 luglio 2020, ha affrontato una circostanza che purtroppo non si verifica di rado nei cantieri o negli ambienti di lavoro, con lavoratori che, nel timore di ritorsioni, mistificano i fatti rendendosi così complici dei loro titolari o di altri colleghi.

Nel ricorso la difesa evidenziava che il lavoratore aveva timore di ritorsioni da parte del datore di lavoro e sottolineava anche che non erano state considerate le dichiarazioni degli altri lavoratori presenti sul cantiere e anche dell'infortunato che avevano negato la presenza dell'imputato sul luogo del sinistro.

La Corte di cassazione, pero non considera attendibile la tesi della difesa in quanto non risulta supportata da prove ed anzi contraddetta dal fatto che anche nel corso dei due giudizi il ricorrente non aveva cambiato versione, pur essendo stato nel frattempo licenziato. Viene infatti ricordato che l'articolo 376 del Codice penale prevede la possibilità di rettificare sempre le proprie affermazioni purche venga offerta una dichiarazione veritiera entro la fine del dibattimento.

Scarica la sentenza

Altre News

Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Chiusura per ferie

Chiusura per ferie
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

La contrattazione è un valore...

La contrattazione è un valore sempre
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza FP

Mancato rinnovo CCNL Sanità...

Mancato rinnovo CCNL Sanità Privata: 5 agosto presidio davanti alla sede di Montecitorio

Link utili