CISL ROMAGNA

Ultime News

Cassa integrazione, attesa infinita

10 giugno 2020

"Il problema della lentezza della burocrazia a fatto si che l'accordo non abbia dato risultati sperati" - sottolinea Gianluca Bagnolini, segretario generale della Fisascat-Cisl Romagna che si occupa dei lavoratori del terziario e del turismo sulle pagine del Il resto del Carlino - "Era necessario che i lavoratori avessero a disposizione i soldi in tempo reale, magari facendoli transitare dalle aziende, mentre, per quello che riguarda le banche, qualche istituto dì credito ha reso persino lungo e macchinoso l'ottenimento della cassa integrazione. Resta poi il fatto - prosegue Bagnolini - che nel settore del turismo e dei servizi non ci può essere, per legge, alcuna anticipazione della cassa integrazione in deroga".

La burocrazia ha pesato tantissimo anche nell'erogazione del bonus di 600 euro previsto per lavoratori autonomi, commercianti e professionisti. Ritardi e mancanze di pagamenti si registrano anche in questo ambito. «C'è chi non l'ha ancora ricevuto - precisa Bagnolini - perché i sistemi informatici della pubblica amministrazione non dialogano tra loro e quindi molti lavoratori stagionali, dopo che il ministro aveva dato il vìa libera, sono tuttora in attesa di questo sostegno al reddito. Il comparto del lavoro stagionale, che era fortemente penalizzato già prima dell'emergenza per il Covid-19 - conclude il sindacalista della Cisl - avrebbe bisogno della revisione del meccanismo degli ammortizzatori sociali per assicurare un maggiore introito economico, più garanzie e, dunque, maggiore professionalità nel settore".

Altre News

Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza FISASCAT

Contratto multiservizi: oggi...

Contratto multiservizi: oggi manifestazione nazionale

Link utili