CISL ROMAGNA

Ultime News

FERMIAMO LA DOMANDA!

Il traffico di esseri umani non conosce crisi. È la terza industria illegale al mondo per fatturato, dopo il traffico di stupefacenti e quello di armi.

È la forma moderna del vecchio commercio degli schiavi. Le vittime sono soprattutto donne e bambini. Esseri umani trattati come merce, comprati e venduti, utilizzati come manodopera o sfruttati sessualmente.

È un fenomeno sommerso che sfugge a indagini sistematiche: è possibile solo fare delle stime approssimative.

Nel mondo 21 milioni le vittime di tratta. Per il 49% sono donne e il 33% minori. Il 53% delle persone è trafficato a scopo sessuale. Il 70% è composto da donne e bambine (il 49% donne, 21% bambine). UN TERZO delle vittime è un bambino e le bambine sono i 2/3 dei minori trafficati. L’80% di donne costrette a prostituirsi denuncia violenza fisica, il 60% stupro. Più del 90% dei paesi ha una legislazione in materia, eppure la risposta è debole e inefficace. I grandi eventi sportivi (Olimpiadi, Mondiali di calcio) sono una calamita per le reti della prostituzione.

In Italia si stima che siano tra le 75.000 e 120.000 le vittime della prostituzione. Il 65% è in strada, il 37%, è minorenne, tra i 13 e i 17 anni. Provengono da Nigeria (36%) Romania (22 %) Albania (10,5%) Bulgaria (9%) Moldavia (7%), le restanti da Ucraina, Cina e altri paesi dell’Est. Secondo diverse stime i clienti sono tra i 2 milioni e mezzo e i 9 milioni, con un giro d’affari di 90 milioni di euro al mese. Le donne che si prostituiscono soffrono degli stessi disturbi psicologici dei veterani di guerra, uno studio dell’università della California ha evidenziato che il 68% soffre di PTSD (sindrome da stress post traumatico).

Chiediamo al Parlamento Italiano di approvare la proposta di legge Bini (Atto Camera 3890 “Modifica all’articolo 3 della legge 20 febbraio 1958, n.75) che vuole, sull’esperienza di altre legislazioni europee, punire il cliente dello sfruttamento sessuale, per togliere così alle organizzazioni criminali la fonte di guadagno e per combattere lo sfruttamento di persone vulnerabili: colpire la domanda per contrastare le conseguenze devastanti che la prostituzione crea.

Firma su: http://www.questoeilmiocorpo.org/petizione/

Brochure campagna questo e il mio corpo

 

Altre News

Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Legge di bilancio, i sindacati...

Legge di bilancio, i sindacati si mobilitano
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Ripartiamo dalla lotta all'evasione

Ripartiamo dalla lotta all'evasione
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza FAI

Nuovo contratto per 5mila...

Nuovo contratto per 5mila lavoratori agricoli

Link utili