CISL ROMAGNA

Ultime News

22 Dicembre: Sciopero settori Distribuzione Cooperativa e aziende della GDO associate a Federdistribuzione

Filcams, Fisascat e Uiltucs di Forlì, Cesena, Ravenna, Rimini sono soddisfatti per la riuscita dello sciopero tenutosi in data odierna nel settore Distribuzione Cooperativa e delle aziende aderenti a Federdistribuzione.

Il presidio tenutosi a Ravenna davanti alla sede degli uffici di Coop Alleanza 3.0, massima esponente della delegazione aziendale al tavolo delle trattative per la distribuzione cooperativa, ha visto un’ampia partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori, conseguente all’importante adesione allo sciopero degli addetti dei punti vendita, che ha visto nella Romagna un’alta affluenza in tutte le province.

L’importanza del presidio ha spinto Coop a ricevere una delegazione sindacale al fine di approfondire le motivazioni della protesta. In tale occasione Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno ribadito la necessità per gli addetti del settore di avere il giusto riconoscimento sia in termini salariali sia in termini di diritti rispetto alla fatica e all’impegno indirizzato al lavoro.

E' inaccettabile il fatto che a distanza di 4 anni non ci siano le condizioni per arrivare al rinnovo del CCNL della Distribuzione Cooperativa come è inaccettabile che Federdistribuzione imponga unilateralmente quello che sembra essere un regolamento associativo residuo del precedente CCNL lasciando le lavoratrici e i lavoratori con un illegittimo e penalizzante vuoto retributivo e contributivo.

Le confuse e strumentali comunicazioni che le imprese stanno diffondendo in questi giorni dimostrano la debolezza delle argomentazioni prodotte che nascondono la volontà della Cooperazione di non addivenire ad un accordo se non con condizioni nettamente penalizzanti per le/i lavoratrici/tori, e di Federdistribuzione di non applicare il CCNL di settore già rinnovato con Confcommercio e Confesercenti.
Dopo oltre 4 anni di attesa non siamo disposti a cedere ai ricatti e alle provocazioni che vogliono minare i diritti e le tutele delle lavoratrici e dei lavoratori.

Filcams, Fisascat e Uiltucs auspicano la celere ripresa del confronto a livello nazionale, al fine di giungere quanto prima alla sottoscrizione del CCNL.

Le lavoratrici ed i lavoratori hanno già pagato abbastanza e meritano più RISPETTO!

FILCAMS CGIL – FISASCAT CISL – UILTUCS UIL
CESENA –FORLI- RAVENNA- RIMINI

Altre News

Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Ripartiamo dalla lotta all'evasione

Ripartiamo dalla lotta all'evasione
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza FAI

Nuovo contratto per 5mila...

Nuovo contratto per 5mila lavoratori agricoli
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Quota 100, reddito di cittadinanza...

Quota 100, reddito di cittadinanza e rottamazione cartelle: facciamo chiarezza

Link utili