CISL ROMAGNA

Ultime News

  • Home
  • News
  • News
  • COVID-19: le imprese rispettino il protocollo condiviso tra Governo, organizzazioni sindacali e parti datoriali

Sulla buona strada

Sensibilizzare e informare le popolazioni locali per una migrazione regolare contro i rischi di tratta e traffico di esseri umani.

In Senegal lo slancio verso una nuova urbanizzazione è affiancato ad una vita rurale legata alle tradizioni. L'esodo rurale causa uno squilibrio tra le grandi città e i villaggi, tra la domanda e l'offerta dei servizi sociali, oltre ad un peggioramento delle condizioni di vita, in un Paese nel quale esse sono già difficoltose e complesse. In Senegal la disoccupazione è pari al 49% e il tasso di alfabetizzazione è sotto al 40%; con tali caratteristiche, nel Rapporto Mondiale sullo Sviluppo Umano del 2015, il Senegal si colloca al 170° posto su 188 paesi. Queste circostanze creano i presupposti per una forte spinta migratoria, principalmente verso l'Europa, dove la mancanza di opportunità lavorative rappresenta la motivazione principale per la partenza (73,5%). Proprio per questo è fondamentale, oltre a migliorare i livelli formativi e occupazionali dei giovani, creare strumenti di sensibilizzazione ed informazione a cui i migranti possano accedere, in modo che siano a conoscenza della reale situazione del contesto europeo, principalmente dal punto di vista lavorativo e normativo.

Obiettivo

Il progetto intende migliorare il panorama di conoscenze sul fenomeno migratorio nelle popolazioni dei Paesi sub-sahariani, in particolare in Senegal, contrastando la migrazione irregolare e favorendo quella legale, aumentando la sensibilizzazione e la consapevolezza dei migranti e promuovendo il rispetto dei diritti umani attraverso la diffusione di buone pratiche.
In particolare, si intende
- Sensibilizzare e informare la cittadinanza senegalese riguardo la tematica del
fenomeno migratorio, creando un dibattito volto a sviluppare possibili strategie
d'intervento e promuovendo buone pratiche migratorie.
- Aumentare la consapevolezza dei rischi che comporta la migrazione irregolare
e contribuire a fornire una corretta informazione sugli stereotipi e gli
immaginari legati alla migrazione transnazionale.

Attività

  1. Realizzazione di una campagna più capillare ed estesa possibile di sensibilizzazione e di contrasto alla migrazione illegale e al traffico di esseri umani, a favore di una migrazione sicura e regolare.
  2. Organizzazione di una conferenza internazionale nella quale si discuteranno i più importanti aspetti del fenomeno migratorio senegalese attuale, con particolare attenzione alle migrazioni irregolari e a possibili strategie comuni di intervento, secondo un approccio di responsabilità condivisa tra Paesi d’origine, transito e destinazione dei flussi migratori.
  3. Un incontro in Italia (il 12 giugno a Rimini) tra la comunità senegalese e il Marabout (Serigne Mame Mor Mbacké), guida spirituale della confraternita islamica dei Muridi, organizzato dall'Anolf Rimini.

Partner

Soggetto proponente: Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere Provinciale di Rimini, Anolf Rimini

Partner: Iscos Emilia-Romagna OnlusCentro Studi Cooperazione Internazionale e Migrazione società cooperativa Onlus (Cim Onlus) e Anolf Dakar

Beneficiari: Circa 5000 giovani (tra i 14 e i 39 anni) a rischio di immigrazione

Finanziatori: Otto per Mille Chiesa Valdese, ISCOS ER, CIM Onlus, Anolf Dakar

Altre News

Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza FAI

“FAI BELLA L’ITALIA”

“FAI BELLA L’ITALIA”
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza CISL SCUOLA

"Fare scuola insieme"

Link utili