CISL ROMAGNA

Ultime News

  • Home
  • News
  • News
  • Industrie Valentini: spunta un possibile acquirente

Sulla buona strada

Sensibilizzare e informare le popolazioni locali per una migrazione regolare contro i rischi di tratta e traffico di esseri umani.

In Senegal lo slancio verso una nuova urbanizzazione è affiancato ad una vita rurale legata alle tradizioni. L'esodo rurale causa uno squilibrio tra le grandi città e i villaggi, tra la domanda e l'offerta dei servizi sociali, oltre ad un peggioramento delle condizioni di vita, in un Paese nel quale esse sono già difficoltose e complesse. In Senegal la disoccupazione è pari al 49% e il tasso di alfabetizzazione è sotto al 40%; con tali caratteristiche, nel Rapporto Mondiale sullo Sviluppo Umano del 2015, il Senegal si colloca al 170° posto su 188 paesi. Queste circostanze creano i presupposti per una forte spinta migratoria, principalmente verso l'Europa, dove la mancanza di opportunità lavorative rappresenta la motivazione principale per la partenza (73,5%). Proprio per questo è fondamentale, oltre a migliorare i livelli formativi e occupazionali dei giovani, creare strumenti di sensibilizzazione ed informazione a cui i migranti possano accedere, in modo che siano a conoscenza della reale situazione del contesto europeo, principalmente dal punto di vista lavorativo e normativo.

Obiettivo

Il progetto intende migliorare il panorama di conoscenze sul fenomeno migratorio nelle popolazioni dei Paesi sub-sahariani, in particolare in Senegal, contrastando la migrazione irregolare e favorendo quella legale, aumentando la sensibilizzazione e la consapevolezza dei migranti e promuovendo il rispetto dei diritti umani attraverso la diffusione di buone pratiche.
In particolare, si intende
- Sensibilizzare e informare la cittadinanza senegalese riguardo la tematica del
fenomeno migratorio, creando un dibattito volto a sviluppare possibili strategie
d'intervento e promuovendo buone pratiche migratorie.
- Aumentare la consapevolezza dei rischi che comporta la migrazione irregolare
e contribuire a fornire una corretta informazione sugli stereotipi e gli
immaginari legati alla migrazione transnazionale.

Attività

  1. Realizzazione di una campagna più capillare ed estesa possibile di sensibilizzazione e di contrasto alla migrazione illegale e al traffico di esseri umani, a favore di una migrazione sicura e regolare.
  2. Organizzazione di una conferenza internazionale nella quale si discuteranno i più importanti aspetti del fenomeno migratorio senegalese attuale, con particolare attenzione alle migrazioni irregolari e a possibili strategie comuni di intervento, secondo un approccio di responsabilità condivisa tra Paesi d’origine, transito e destinazione dei flussi migratori.
  3. Un incontro in Italia (il 12 giugno a Rimini) tra la comunità senegalese e il Marabout (Serigne Mame Mor Mbacké), guida spirituale della confraternita islamica dei Muridi, organizzato dall'Anolf Rimini.

Partner

Soggetto proponente: Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere Provinciale di Rimini, Anolf Rimini

Partner: Iscos Emilia-Romagna OnlusCentro Studi Cooperazione Internazionale e Migrazione società cooperativa Onlus (Cim Onlus) e Anolf Dakar

Beneficiari: Circa 5000 giovani (tra i 14 e i 39 anni) a rischio di immigrazione

Finanziatori: Otto per Mille Chiesa Valdese, ISCOS ER, CIM Onlus, Anolf Dakar

Altre News

Link utili