CISL ROMAGNA

Ultime News

Sicurezza a rischio al polo chimico di Ravenna

30 maggio 2018

Nonostante i 6 anni di confronto e il coinvolgimento per ben 4 volte della Prefettura di Ravenna, Rivoira decide unilateralmente di tagliare il numero degli operatori in turno e lo fa, esclusivamente per tagliare i propri costi al solo e unico scopo di incrementare i dividendi dei propri azionisti.

Si è riscontrato l’atteggiamento della Rivoira che in questi tavoli ha “esclusivamente” mantenuto la sua posizione originaria e non ha valutato alcuna proposta presentata dalle OO.SS., a dimostrazione che il verbale firmato il 24 novembre 2017 in Prefettura è stato solo un escamotage per guadagnare altro tempo con l’intento di ridurre l’organico di Ravenna in maniera subdola, in quanto dal 01 giugno un C.T. andrà in pensione e l’organico turnista di Ravenna si ridurrà di 1 ulteriore unità.

Tutto questo a scapito della SICUREZZA del Polo Chimico e della stessa città di Ravenna.

I lavoratori di Rivoira pertanto respingono fermamente la nuova organizzazione comunicata dall’azienda e danno mandato a RSU e OO.SS. di continuare a far valere le ragioni del sito di Ravenna, a tutelarne la sicurezza, la produzione e l’occupazione.

Per i sopracitati motivi a partire dalle ore 22.00 del 31 maggio 2018 saranno sospesi ad oltranza tutti i tipi di carichi (carichi cisterne criogeniche e movimentazione dei carri idrogeno), tranne quelli a emergenza ospedaliera “certificata” preventivamente tramite e-mail (per verificarne la reale necessità). Inoltre non saranno riavviati gli impianti, in caso di blocco, senza l’ausilio del terzo operatore in turno, esclusi MPL4 e compressore Argon.
In più se l’Azienda non recederà dalla propria scellerata decisione, dichiariamo fin d’ora un primo pacchetto di 80 ore di sciopero da calendarizzare nei prossimi giorni.

Comunicato

Altre News

Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

La CISL "pesa" la Legge di...

La CISL
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Lavoratori e pensionati romagnoli...

Lavoratori e pensionati romagnoli sono più poveri della media regionale
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

260 milioni per l’occupazione...

260 milioni per l’occupazione dei giovani

Link utili