CISL ROMAGNA

Ultime News

Trasporti: oggi sciopero generale di tutti i settori, venerdì nel trasporto aereo

24 luglio 2019

Si torna a scioperare dopo vent’anni in tutti i settori del trasporto quello proclamato per oggi – mercoledì 24 luglio – dai sindacati confederali FIT CISL, FILT CGIL e UILTRASPORTI. Si fermano il trasporto pubblico locale e ferroviario, merci e logistica, marittimo e porti, autostrade, taxi e autonoleggio, mentre venerdì 26 luglio lo stop riguarda tutto il trasporto aereo.

«Con questo sciopero intendiamo dare sostegno alla piattaforma unitaria di proposte, intitolata ‘Rimettiamo in movimento il Paese’, indirizzata al governo – spiegano le organizzazioni sindacali – Questo governo, che si contraddistingue per l’assenza di risposte strategiche, non ci ha mai convocato, oppure lo ha fatto solo per sporadici incontri sulla gestione di singole crisi aziendali. Si deve aprire immediatamente un confronto su infrastrutture, politica dei trasporti, regole e arrivare alla sottoscrizione di un patto nazionale per i trasporti che parta dall’aggiornamento del Piano generale dei trasporti e della logistica e che tenga conto delle esigenze di mobilità di persone e merci».

«Il nostro Paese ha bisogno di regole, pianificazione e programmazione. Quello di oggi è uno sciopero politico contro l’immobilismo di questo governo – affermano Fit Cisl, Filt Cgil e UiltrasportiNell’autotrasporto delle merci, spedizioni e logistica lo sciopero dura l’intera prestazione lavorativa. Questo per sottolineare l’attenzione che merita questo segmento della produzione. Lo sviluppo della digitalizzazione e informatizzazione dei processi di vendita on line ha incrementato rapidamente i fatturati dei grandi player internazionali, mutando radicalmente le condizioni di lavoro degli addetti. Si stima, infatti, che siano circa un milione i lavoratori legati all’e-commerce, con un valore del Pil nazionale vicino all’8%. È giunto il momento che parte di questa ricchezza venga redistribuita a chi la produce. Infine – concludono – scioperiamo perché i lavoratori dei trasporti vogliono il rinnovo dei contratti. Senza trasporti moderni ed efficienti e senza i lavoratori tutelati dai ccnl, infatti, questo Paese non potrà ripartire».

In Romagna sono previsti 2 presidi davanti alle Prefetture di Ravenna e Rimini dalle 10.00 alle 12.00, mentre i lavoratori della provincia di Forlì-Cesena aderiscono al presidio regionale a Bologna davanti alla Prefettura.

 Scarica il documento finale dell'esecutivo unitario

Altre News

Rimini Forlì Ravenna Faenza FELSA

Aspettiamo il Governo alla...

Aspettiamo il Governo alla prova delle proposte concrete
Ravenna Faenza FELSA

FELSA CISL organizza corsi...

FELSA CISL organizza corsi di formazione
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Bologna 2 agosto 2019, ricordo...

Bologna 2 agosto 2019, ricordo di una strage
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza FISASCAT

Oggi sciopero dei servizi...

Oggi sciopero dei servizi di vigilanza privata e servizi fiduciari

Link utili