CISL ROMAGNA

Ultime News

  • Home
  • News
  • News
  • Firmato accordo per aiutare i lavoratori del turismo e commercio

Fattorini, ancora poche tutele

4 novembre 2019

Nelle nostre sedi romagnole alcuni ragazzi sono venuti a chiedere informazioni sulle tutele contrattuali di questa nuova forma di lavoro, ma è necessario che si affronti il problema a livello nazionale.

"Di fatto si è voluta creare una 'zona grigia' grazie al lavoro virtuale, e questo va contrastato" - dichiara Gianluca Bagnolini, segretario generale della Fisascat CISL Romagna sulle pagine de Il Resto del Carlino - "Le app si pongono come mediatore tra ristoratori e clienti, ma di questo intermezzo non c'era bisogno. L'app non può far sparire la figura del datore di lavoro, è solo un trucco per evitare il punto focale: l'app si pone tra ristoratori e clienti ma non può far sparire le tutele che i contratti di lavoro già esistenti assicurano. Esistono i contratti a chiamata, e i ristoranti possono assumere personale che si occupi delle consegne".

"Ci sono poi gli shopper, ovvero coloro che fanno la spesa per conto dei clienti. Per alcuni si tratta di personale dipendente che va a casa del cliente, mentre per altri sono fattorini" - aggiunge Bagnolini -. "Ogni consegna costa 5 euro in più, ma quanti di quelli vanno veramente allo 'shopper'? E come è regolato il settore?"

Il Resto del Carlino

Altre News

Rimini Ravenna ADICONSUM

ADICONSUM Romagna: 340mila...

ADICONSUM Romagna: 340mila euro recuperati per i consumatori nel 2020
Rimini Forlì Cesena Ravenna Faenza

Per il tuo 730, rivolgiti...

Per il tuo 730, rivolgiti al Caf Cisl

Link utili