Skip to main content

Tragedia alla F.lli Bissioni: appello delle organizzazioni sindacali per fermare le stragi sul lavoro


12 ottobre 2023

Le Organizzazioni Sindacali di categoria Filcams Cgil Forlì Cesena, Fisascat Cisl Romagna e Uiltucs Uil Cesena appresa la notizia del terribile infortunio mortale avvenuto nel pomeriggio di martedì scorso presso l’azienda F.lli Bissioni di Cesena dove ha tragicamente perso la vita un lavoratore di 56 anni che prestava servizi con condizioni contrattuali dubbie e ancora da chiarire; stigmatizzano il continuo stillicidio di lavoratori che muoiono mentre invece dovrebbero poter “vivere” del proprio lavoro.

È la seconda vittima sul luogo di lavoro nell’arco di 48 ore sul nostro territorio; le scriventi ribadiscono che è inaccettabile che lavoratrici e lavoratori si rechino sul posto di lavoro senza sapere se torneranno a casa la sera.

Chiedono alle autorità preposte di fare luce su quanto accaduto nel più breve tempo possibile e ribadiscono l’immediata e non rimandabile necessità di aumentare le ispezioni ed i controlli nelle aziende che, alla luce dei fatti, pare continuino a considerare la sicurezza sollo un mero costo.
Tengono ad evidenziare quanto la formazione sulla salute e sicurezza dei lavoratori sia un tema centrale a cui le imprese non possono sottrarsi, anche in riferimento al richiamo del Presidente della Repubblica Mattarella avvenuto nei giorni scorsi in occasione della giornata nazionale delle vittime sul lavoro.

“In questo momento al sentimento di cordoglio si unisce la rabbia” – commentano i Segretari Generali di CGIL CISL UIL della Provincia di Forlì Cesena – ” ci sentiamo impotenti rispetto alla strage in atto. Rivendichiamo risposte da tutte le Istituzioni, la strage va fermata. Bene in questo senso che si istituisca immediatamente il Tavolo Provinciale per la Salute e la Sicurezza presso la Provincia di Forlì Cesena, abbiamo necessità di maggior coordinamento tra gli enti, maggiore formazione, controlli e coinvolgimento e sicuramente questo tavolo potrà essere un utile strumento. Risposte le chiediamo anche al Governo perché assuma come prioritarie le proposte chiare e decise che le nostre organizzazioni hanno presentato già da tempo e sui cui ancora attendiamo risposte”.

Per le segreterie Cgil – Cisl – Uil
M. Giorgini – F. Marinelli – P. Manzelli E. Imolesi

Per le segreterie
Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs Uil
G. Gregori – M. Dall’Ara – M. Milandri



Condividi sui social!
Notizie correlate